Torna alla Homepage
NEWS : CONTRASTO : DISCOGRAFIA : MP3 : PAROLE/WORDS : CONTATTI : FOTO : DISTRO/VIDEO : CONCERTI/GIGS : LINK

PROVARE A CAPIRE


Provare a capire. In gioco. Nuovamente tutto da risistemare. Non domandarsi più il motivo. Non valutare le conseguenze. Il caffè, come ogni giorno, subito dopo aver riposto le forchette sporche. La lavastoviglie. Dentro la lavastoviglie. Non mostrarsi cupo in volto quando mi chiedono se tutto è andato bene. Non apparecchiare senza aver prima steso le magliette bianche. La radio. Anche i calzini, non troppo piegati, che lasciano tracce di detersivo. Effettivamente. Non tracciare binari ad un'unica via d'uscita. Collezionando saluti o elenchi della spesa o messaggi di convenienza. Stare. Sovrapporre più colori magari anche uno solo, il senso di un incontro a più espressioni. Non guardare fisso il piatto, il pane, le mani del giornalista, i riflessi di tenda cadenti sul mobile in polvere, un po' demodé. Ordinare sequenze dal nesso critico. Il lavoro. Lo studio in appoggio allo studio. Riparo. Rifugio a serranda stipata. Urinare nel piccolo vaso di fiori. Non accorgersi. Non comunicare. Lasciarsi attraversare dal tubo catodico, o lasciarsi vivere. Meglio. Non scegliere. Plasmato. Meglio. Non quello che deve. Perché in fondo lo deve. Non corpi che sbattono. Ripetono sterili farse. Sterili accomodi. Rispondere più gentilmente quando mi chiede cosa c'è in frigo. Provare a capire, dicevo. Non equivalente. Diverse modalità di misura. Specialmente vivere poco di getto teatrando l'offesa. Ti ho chiesto lo stesso quel giorno? Non abbandonare la scena. Non scuotere. Dipendere totalmente da dentro. Non salutare anche quelli del piano di sopra. Non pensarlo più. A proposito, il falegname, quel mobiletto per i detersivi, in legno, o magari mensole a muro. Il quotidiano. A mani alzate, banalmente protese. Forse non è una resa voler fuggire dal resto. Spunta la coda. Al piccolo lombrico sotto la foglia spunta la coda. E questo è il motivo. Il pasto del passero quasi svenuto dal freddo. Ci manca questo. Non chiudere forte la porta per farglielo notare. A mosaico. Non tramire un unico salto. Non come un "mostro di belle speranza". L'errore. Stupido errore di pretesa. A mosaico. Dimostralo senza più ricaderci. Un passo alla volta. Acquisendo, modificando, a processo costante. L'unico modo. Vivere per tutto questo. Scontare il "prezzo" della rinuncia. Non desistere. Imparare a distinguere ogni ingrediente. Uno alla volta. Non mangiare dassolo. 

Torna Indietro

Oggi: 11/12/2018

NEWS
PROSSIMI CONCERTI


FWB FC Football Without Borders SOLE e BALENO Round Robin