Torna alla Homepage
NEWS : CONTRASTO : DISCOGRAFIA : MP3 : PAROLE/WORDS : CONTATTI : FOTO : DISTRO/VIDEO : CONCERTI/GIGS : LINK

PERCHÈ DOVREI


Davanti allo specchio.
Quando subentra lo sconforto, ogni volta che tutto sembra andare per il verso sbagliato, nei momenti in cui si fa sentire il peso di un'esistenza vissuta ai margini, tra difficili scelte di principio, saldamente aggrappati ad un'etica volta al rifiuto dell'ordine imposto; quando ci si accorge che gli anni passano e giorno dopo giorno proseguire sulla propria strada risulta sempre più complicato, e voltandosi a guardare gli innumerevoli ostacoli superati lungo il tortuoso cammino ci si demoralizza, realizzando che non sono che una minima parte se rapportati a quello che il futuro riserva; nei momenti in cui la passione dei tempi che furono sembra scemare, la forza vitale e l'entusiasmo rivoluzionario degli albori tendono ad affievolirsi nel tempo e a mutare in una statica presa di posizione passiva lontana anni luce dall'attitudine all'azione.
Quante possibilità di tornare sulla strada più comune, quella del quieto vivere, dell'accettazione passiva, della rassegnazione ad un'esistenza da schiavo, quanto sarebbe tutto più facile, nemmeno lo sforzo di un approccio critico alle cose, non più il costante terrore di una punizione dall'alto.
Un ultimo richiamo della civiltà, che ti incita ad arrenderti, adeguarti, mentre gli anni sulle tue spalle fanno presumere che il tempo sia agli sgoccioli, che le occasioni per seppellire l'ascia di guerra e tornare a scomparire nella massa stanno inesorabilmente volgendo al termine.
Oltre quel limite non si torna indietro, il processo è irreversibile, la mano protesa ad accoglierti diventerà pugno chiuso per  l'eternità se rifiuti l'ultimo invito al grande ballo in maschera.  


Torna Indietro

Oggi: 11/12/2018

NEWS
PROSSIMI CONCERTI


FWB FC Football Without Borders SOLE e BALENO Round Robin